link registro docenti link quaderno studenti link portale genitori

“SPACE APPS CHALLENGE” DELLA NASA

BENEDETTA FUGAZZA DELLA 5P E' STATA PREMIATA DALL’ASSOCIAZIONE “INTERSTELLARS” PER IL PROGETTO CON CUI HA VINTO IN TEAM LO “SPACE APPS CHALLENGE”  DELLA NASA

Immaginiamo una nave che solca gli oceani per liberarli dalla plastica e dai rifiuti inquinanti. A bordo non c’è un comandante e neppure un equipaggiamento: è fatta per essere guidata da remoto e funziona con energie rinnovabili.

È il progetto con cui Benedetta Fugazza, della classe 5P del nostro liceo, si è aggiudicata il primo premio di “Space Apps Challenge” della Nasa, in team con Andrea D’Urso, Andrea D’Amore e Alessandro Crispiels (la competizione si era svolta nel cittadino spazio del Mo.Ca, in contemporanea con 225 città e 79 Paesi in tutto il mondo).

A coronomento dell’entusiasmante sfida, Benedetta ha ricevuto nella sede del nostro istituto l’attestato di riconoscimento per la partecipazione e il risultato ottenuto dalla presidente dell’associazione promotrice Interstellars, Chiara Chiesa e dal vicepresidente Andrea Giannattasio, alla presenza del nostro dirigente prof. Massimo Cosentino.

Visibilmente emozionata, Benedetta si è dichiarata felice per la “bellissima esperienza”. “La soluzione – spiega -, che abbiamo esposto in inglese, consiste in una chiatta per ripulire il mare, utilizzando cavi satellitari e con materiali speciali, non erodibili dagli agenti atmosferici”.

Lo “Space Apps Challenge” è giunto alla seconda edizione nella nostra città e fervono già i preparativi per la terza. Come riferisce la presidente Chiara Chiesa, l’obiettivo è divulgare la conoscenza delle grandi risorse derivanti dalle nuove tecnologie per affrontare le sfide globali, nell’ottica del programma di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. Dall’iniziativa possono anche generarsi delle start-up, poiché i contributi sono open source e restano in rete, aperti a nuovi sviluppi e applicazioni.